ARTEMATTA

Chi Siamo


Se state leggendo questa mia breve bio significa che i miei gioielli vi hanno incuriosito.

Per indole non amo guardare al passato con nostalgia, ma forse vi farà piacere sapere qualcosa di più su chi crea i gioielli Artematta.

È l’inizio degli anni Novanta, e sono di ritorno a Trieste dopo aver vissuto due anni a Bruxelles, città che mi ha ispirata con le sue atmosfere Art Nouveau, i divertenti mercati delle pulci, il mix di etnie e culture, e che mi ha dato il coraggio di iniziare, quasi per gioco, il lavoro che faccio da quasi 30 anni: gioielli fatti a mano, liberi e molto ‘pop’.

In tutti questi anni ho continuato a pensare e a sperimentare con gioielli creati a partire da materiali insoliti e non convenzionali: legnetti raccolti sulla spiaggia, spugne naturali tinte, corda, stoffa, lana,gomma riciclata, e mi è anche piaciuto cimentarmi con l'ideazione di catene fatte a mano.

L'artigianato è un mondo magico che mi ha permesso di usare la mia abilità manuale per realizzare e proporre quello che ho nella testa e nel cuore.

Quando si scrive si mettono a fuoco le ‘scene’ più importanti del film della propria vita, e sicuramente la nascita di mia figlia Mila, nel 2001, rientra nei momenti più belli e ricchi di energia. Un momento speciale che mi ha spronata a imparare nuove tecniche, come la saldatura di metalli non preziosi e la lavorazione del vetro a lume di Murano

All'inizio del corso con il maestro vetraio Davide Penso, ricordo di aver pensato che non sarei mai riuscita a dominare quella materia così magica e incandescente, ma la mia perseveranza mi ha dato grandi soddisfazioni nella costante ricerca della bellezza e del colore.

Il primo aiuto tangibile di Mila è arrivato quando aveva più o meno 4 anni: aveva disegnato una giraffa. Guardandola, ho pensato che non avrebbe potuto esserci grafica migliore per rappresentare la filosofia della mia piccola azienda. La giraffa simboleggia il mio voler sperimentare con leggerezza e ironia la creazione di oggetti da indossare, gioielli fatti con passione, per essere, per giocare, per sognare.

Sono felice e orgogliosa di far parte di quella schiera di artisti specializzati nella tecnica virtuosa dell'antica lavorazione del vetro, patrimonio artistico che appartiene a un gruppo ristretto di professionisti artigiani.

Per questo vorrei invitare tutti coloro che amano imparare le tecniche del ‘fatto a mano’ a seguire le proprie passioni ed avvicinarsi a questo meraviglioso mestiere.

Da un punto di vista emotivo, questo lavoro è un vero privilegio, ma non mancano le difficoltà. Che però vengono dimenticate quando incontro donne affascinanti che indossano i miei gioielli e che, un po’ anche grazie a me, si sentono più belle e ricevono complimenti. La scelta dell’accessorio giusto aiuta a esprimere al meglio la propria personalità. In questo momento della mia vita, il mio desiderio è che le mie creazioni possano viaggiare per il mondo, proprio come sogno di fare io.